STORIE DI CANTAUTORI

“Storie di Cantautori” non è un concerto canonico, come se ne ascoltano tanti, richiama un po’ il Gaber del Signor G e il Teatro-Canzone.
Scopo del concerto-rappresentazione è sottolineare l’importanza della parola dei cantautori, e così viene cantata “Via del Campo” di De Andrè, ma è recitata (in italiano) “Il Lamento delle Ragazze di Vita” di Brassens, affinché l’ascoltatore sappia finalmente che cosa hanno veramente scritto i grandi del cantautorato italiano e mondiale.
Proseguendo nelle letture, ci sono “Io Confesso” di Ciampi, La Solitudine e Signora Miseria di Ferré, L’America di Gaber, I Poeti di Bertoli, ed intercalate le canzoni quali Io e Te Maria di Ciampi, La Maza di Rodriguez, Blowing in the Wind di Dylan, Et Maintenant di Becaud ecc…

FINE (Canzone del disordine)
back

Pin It on Pinterest