JANNACCI EDio

di e con Rocco Burtone
alle tastiere il M° Arno Barzan

Un incontro-scontro con uno dei più importanti cantautori italiani.
Lo spettacolo ripercorre le tappe e i brani più importanti dell’artista con intrecci di parole e musiche in un continuo divenire di comicità ed emozioni, perché Jannacci era l’insieme di tanti talenti: teatrale, musicale, poetico, paradossale, incoerente, folle, bambino…
Rocco Burtone si cala nel personaggio senza però imitarlo, cercando di esprimere tutta la sferzante ironia di Jannacci e anche l’accorata parte romantica di molte canzoni. Si va dunque da CI VUOLE ORECCHIO alla intensa GLI ZINGARI, da IL PRIMO FURTO NON SI SCORDA MAI alle emozionanti VINCENZINA e SFIORISCI BEL FIORE, in un altalenante viaggio senza soste, cantato e raccontato dai testi surreali di Burtone che ci mette anche qualcosa di suo nelle canzoni, tanto che i meno attenti faticheranno a capire quale è dell’uno o dell’altro.

JANNACCI EDio

Pin It on Pinterest