.

presse

group

front 3

image

smile

#

FESTIVAL MONDIALE della CANZONE FUNEBRE

SONO APERTE LE ISCRIZIONI AL IL “FESTIVAL MONDIALE DELLA CANZONE FUNEBRE 2014”
CHI VOLESSE PARTECIPARE INVII UNA MAIL A: musicistitrevenezie@alice.it
PER RICEVERE IL MODULO DA COMPILARE

#fmcf Burtone e Tonazzi si disturbano a vicenda

#fmcf Burtone e Tonazzi si disturbano a vicenda

★ Rivignano (UD) ★ 2 Novembre 2013, ore 20.30 ★

Tiziana Cosmi, con la collaborazione (superflua) di Rocco Burtone ed Enrico Tonazzi.

#FMCF “al festival dei morti solo musica dal vivo!” (cit. Tiziana Cosmi)

Torna a grande richiesta a Rivignano (UD) l’evento di punta della “Fiera dei Santi”: l’originale “Festival Mondiale della Canzone Funebre” che si svolgerà la notte del 2 Novembre a partire dalle ore 20.30 sotto il Tendone Centrale. Giunto alla sua terza edizione realizzata in collaborazione tra il Comune di Rivignano e la Ass.ne Musicisti Tre Venezie di Rocco Burtone, il FMCF vuole perpetuare con un tocco di modernità l’antica tradizione rivignanese per la quale, dopo aver dedicato il giorno del 2 novembre al compianto dei defunti, le persone si ritrovavano in piazza di sera per celebrare la morte (e la vita), scacciando così la paura e la tristezza con il “Bal sul Brear”, ovvero il ballo sul rumoroso pavimento in legno, per allontanare gli spiriti. Il tema delle canzoni in concorso è, manco a dirlo, l’eterno oblio tra la vita e la morte. Un tema drammatico da interpretare però in maniera ironica, come un esorcismo della paura e un inno alla vita. Proprio come ne “Il bevitore longevo” di Giacomo Toni e 900 Band, arrivati per l’occasione da Forlì e vincitori dell’edizione 2012 con tanto di standing ovation del pubblico per quell’irriducibile bevitore che aveva “portato i crisantemi a tutti i suoi amici astemi”. Ospiti anche gli amici dell’Associazione Luca, una ONLUS senza scopo di lucro che persegue finalità di solidarietà sociale e svolge la propria attività nel campo delle malattie maligne dei bambini.

L’ultima novità riguarda la diretta social: il Festival Mondiale della Canzone Funebre ha fatto parlare molto di sé sui media nazionali e sul web, tanto che si è generata una community online di fan da tutta Italia, che potranno seguire l’evento tramite la pagina Facebook dedicata (facebook.com/Festivalfunebre) e su Twitter, con hashtag #fmcf.

ORGANIZZAZIONE DEL FESTIVAL MONDIALE DELLA CANZONE FUNEBRE

L’Amministrazione Comunale di Rivignano organizza il “Festival mondiale della canzone funebre” edizione 2013 in collaborazione con Musicisti Tre Venezie.

Lo scopo dell’Organizzazione del Festival è quello di stimolare un sorriso delicato, ovvero un affettuoso pensiero dedicato a un amico che non c’è più, ovvero una tenera riflessione sul brivido dell’ignoto, in armonia con la secolare tradizione della Fiera dei Santi di Rivignano.

Può partecipare al Festival chiunque abbia compiuto il diciottesimo anno di età.

Il Festival –che si terrà nella piazza principale di Rivignano il giorno 2 novembre 2013 dalle ore 20 in poi- vedrà concorrere i musicisti con due canzoni: in concorso sarà solo la seconda, che dovrà avere per tema un argomento funebre, mentre la prima, a piacere dei musicisti, avrà tema libero e potrà anche essere una cover.

[dal regolamento]

 

Giacomo Toni & 900 Band vincitori dell’edizione 2012 del Festival Mondiale della Canzone Funebre con “Il Bevitore Longevo”

I Frizzi Comini Tonazzi  vincitori dell’edizione 2011 del Festival Mondiale della Canzone Funebre!

Simone Cristicchi – La prima volta (che sono morto)

Ringraziamo l’amico Roberto Lirussi per il bell’articolo dedicato al nostro Festival!

III Edizione del “Festival Mondiale della Canzone Funebre”, 2 novembre, Rivignano – intervista a Tiziana Cosmi

Posted in Oubliette Magazine – 26 ottobre 2013

Ritrovandomi ad una trasmissione televisiva a Telefriuli con partecipanti di Rivignano (UD) ho scoperta una cosa incredibile, stupefacente e credo, bellissima, sennonché particolare: il “Festival Mondiale della canzone funebre” che si terrà a Rivignano (UD) la sera del 2 Novembre 2013, ore 20:30

.

Presenterà la amabilissima Tiziana Cosmi, con la collaborazione di Rocco Burtone ed Enrico Tonazzi.

Ho chiesto alla conduttrice del Festivalqualche delucidazione in più per i lettori di Oubliette Magazine, per scoprire qualcosa in più di questa manifestazione che, secondo me, potrà avere in futuro una enorme espansione, perché veramente unica e particolare.

R.L.: Tiziana, parlaci ed illuminaci su questo festival che credo “ancora” ma per poco pochi conoscono

Tiziana Cosmi: A  Rivignano  l’evento di punta della “Fiera dei Santi”sarà l’originale “Festival Mondiale della Canzone Funebre” e si svolgerà la notte del 2 Novembre a partire dalle ore 20:30 sotto il Tendone Centrale. Non è la prima bensì la terza edizione realizzata in collaborazione tra il Comune di Rivignano e la Ass.ne Musicisti Tre Venezie di Rocco Burtone, il FMCF vuole perpetuare con un tocco di modernità l’antica tradizione rivignanese per la quale, dopo aver dedicato il giorno del 2 novembre al compianto dei defunti, le persone si ritrovavano in piazza di sera per celebrare la morte (e la vita), scacciando così la paura e la tristezza con il “Bal sul Brear”, ovvero il ballo sul rumoroso pavimento in legno, per allontanare gli spiriti. Il tema delle canzoni in concorso è, manco a dirlo, l’eterno oblio tra la vita e la morte.

Un tema drammatico da interpretare però in maniera ironica, come un esorcismo della paura e un inno alla vita. Proprio come ne “Il bevitore longevo” di Giacomo Toni e 900 Band, arrivati per l’occasione da Forlì e vincitori dell’edizione 2012 con tanto di standing ovation del pubblico per quell’irriducibile bevitore che aveva “portato i crisantemi a tutti i suoi amici astemi”.

Ospiti anche gli amici dell’Associazione Luca, una Onlus senza scopo di lucro che persegue finalità di solidarietà sociale e svolge la propria attività nel campo delle malattie maligne dei bambini.

L’ultima novità riguarda la diretta social: il Festival Mondiale della Canzone Funebre ha fatto parlare molto di sé sui media nazionali e sul web, tanto che si è generata una community online di fan da tutta Italia, che potranno seguire l’evento tramite la pagina Facebook ed il Twitter.

R.L.:  Bene, ringraziamo Tiziana per averci dato un quadro della Festa, ma per goderla appieno sarà necessario venire a Trovarvi, giusto?

Tiziana Cosmi: Esatto, io ringrazio Roberto che ha insistito per intervistarmi e Oubliette Magazine per la visibilità che (spero) ci darà.

R.L.: Ricapitolando, quindi: unico Festival Mondiale della Canzone Funebre, il 2 Novembre2013 Rivignano, condotto da Tiziana Cosmi con la collaborazione di Rocco Burtone, Enrico Tonazzi, ed il coinvolgimento, (come da copione) dell’intero paese.

Invito quindi anche io tutti a partecipare a questa, per certi versi strana, ma geniale trovata che ci aiuterà, magari, a scoprire qualche aspetto nascosto di un avvenimento che, purtroppo tocca tutti.

 Written by Roberto Lirussi

Il Fabio Fazio dei defunti mette in palio una tomba

“Macché Sanremo! Iscrivetevi al Festival mondiale della canzone funebre”. Si svolge ogni 2 novembre in un paese friulano che ha deciso di estinguersi

La voce è quella del verbo essere e proviene dall’oltretomba. Più che un Festival di Sanremo, sembra il Festival di Saremo, all’insegna dell’epitaffio scolpito su molte lapidi nei cimiteri: «Ciò che noi siamo voi sarete, ciò che voi siete noi fummo». Si chiama Festival mondiale della canzone funebre e si svolge nel giorno della Commemorazione dei defunti a Rivignano, ridente (non troppo) paese della provincia di Udine. Piuttosto comprensibile che Rocco Burtone, organizzatore, direttore artistico, presentatore e factotum della bizzarra manifestazione, sia qui a parlarmene avvolto in un maglioncino che ha lo stesso punto di viola della pianeta indossata dal prete al funerale.

leggi tutto l’articolo

seguici su twuitter
seguici su facebook

TORNAai

Pin It on Pinterest